• Beppe Grillo a Rieti
  • Di Battista a Rieti campagna elettorale elezioni Europee 2014
  • Marcia Onestà
  • Donne in Movimento. Le donne del M5S a Rieti 8 Marzo 2014
  • Grilli Parlanti alla Marcia dell'Onestà con Paola Taverna
Giovedì, 21 Novembre 2013 08:39

3 milioni di fondi regionali per la Provincia di Rieti, che fine faranno?

Il Meetup Amici di Beppe “Grilli Parlanti di Rieti” ha appreso, dagli organi di informazione della buona notizia che coinvolgerebbe la Provincia di Rieti, relativa al finanziamento di 3 milioni di euro da parte della Regione Lazio. Nel giro di pochi minuti i giornali on-line hanno pubblicato le dichiarazioni rispettivamente del Consigliere Regionale Daniele Mitolo e dell’ex Presidente della Provincia di Rieti Onorevole Fabio Melilli, entrambi felici dell’avvenuto stanziamento. Questo è quel che si legge, almeno nei titoli; andando però a leggere il contenuto delle dichiarazioni qualcosa non torna. Il primo, il consigliere regionale Mitolo dichiara “Non si può che accogliere con favore la notizia del contributo straordinario di oltre 3 milioni di euro concesso dalla Giunta Zingaretti alla Provincia di Rieti per investimenti rivolti a scuole e viabilità.” Il secondo, l’Onorevole  Melilli dichiara “Ho appreso con piacere la notizia dello stanziamento dei fondi da parte della Regione Lazio in favore della Provincia di Rieti, per questo ringrazio il presidente Zingaretti, l’Assessore Refrigeri e l’intera Giunta Regionale. Per garantire gli equilibri di bilancio della Provincia, e mantenere il livello dei servizi che l’Amministrazione provinciale ha erogato ai cittadini fino ad oggi, erano necessari una serie di interventi che si stanno tutti concretizzando. In prima battuta è stato necessario garantire l’equilibrio economico e finanziario di Risorse Sabine per il 2013 e lo si è fatto attraverso il riconoscimento, da parte della Regione, dei crediti vantati dalla società. La seconda azione necessaria era mettere in sicurezza il bilancio della Provincia: lo abbiamo fatto prima con un intervento del Governo che ha ridotto il taglio alle province più penalizzate, tra cui quella reatina alla quale il taglio è stato ridotto di 1milione di euro, ed oggi con l’intervento della Giunta Regionale. Ora la Provincia può approvare serenamente il bilancio 2013 e quindi continuare a garantire ai cittadini gli adeguati livelli dei servizi, a partire dal mantenimento del conservatorio e dell’università.”

Quindi, in base a quanto commentato dall’Onorevole Melilli, di investimenti per scuole e viabilità nemmeno l’ombra, come invece dichiarato dal consigliere Mitolo, anzi, questi dovrebbero costituire, secondo lui, una vera e propria scialuppa di salvataggio  per la Provincia di Rieti.

A supporto, e per confrontare le due dichiarazioni, leggiamo la delibera di Giunta regionale, che attraverso l’intervento dell’Assessore all’ambiente e infrastrutture F. Refrigeri, spiega come la Provincia di Rieti potrà godere di un “Contributo straordinario alla Provincia di Rieti a valere sull'esercizio finanziario 2013, per il finanziamento delle attività legate alle funzioni fondamentali di Viabilità ed Edilizia Scolastica, art. 8, comma 3. legge Statutaria 11 novembre 2004, n.1 "Nuovo Statuto della Regione Lazio".

Per capire ancora meglio la natura dell’intervento cui fa riferimento il suddetto art 8, comma 3, dello Statuto della Regione Lazio che parla di “Opera per rimuovere gli squilibri economici mediante la destinazione di risorse aggiuntive ed effettua interventi speciali in favore di aree territoriali svantaggiate, con particolare riguardo ai piccoli comuni, alle aree rurali e montane nonché alle isole.”

A questo punto i “Grilli Parlanti” si chiedono chi dei due abbia torto: si tratta di investimenti per scuole e viabilità, come dichiarato dal Consigliere Mitolo, oppure sono fondi per risanare il bilancio provinciale come riferito dall’Onorevole Melilli? Se avesse ragione il Consigliere Mitolo, vorremmo che elencasse gli interventi eventualmente pianificati, se invece ad aver ragione fosse l’Onorevole  Melilli di questi investimenti resterebbe ben poco, visto che quanto finanziato verrebbe impiegato quasi esclusivamente per “mettere in sicurezza il bilancio e per garantire l’equilibrio economico e finanziario di Risorse Sabine”.

In ultimo si fa riferimento all’articolo 8 comma 3 dello statuto della Regione Lazio “Opera per rimuovere gli squilibri economici mediante la destinazione di risorse aggiuntive ed effettua interventi speciali in favore di aree territoriali svantaggiate, con particolare riguardo ai piccoli comuni, alle aree rurali e montane nonché alle isole”. Se Rieti fosse realmente nelle “aree territoriali svantaggiate”, come oggettivamente e tragicamente lo è pur se non riconosciuta ufficialmente, perché allora non destinare al territorio ben altri capitali per effettuare ben più solidi investimenti ad ampio raggio e respiro, a partire dal tessuto industriale per preservare i posti di lavoro e crearne d nuovi? Potrà sembrare strano, ma per noi “Grilli Parlanti” questo finanziamento, benedetto per certi versi, a conti fatti, è parso più  un “aiutino” politico per colmare lacune gestionali della Provincia di Rieti (che peraltro, stando alle decisioni governative, dovrebbe sparire come tutte le Province d’Italia) e talvolta superbe, come l’affitto di Palazzo Dosi, sede dal 2009 fino a pochi mesi fa della stessa Provincia di Rieti, pagato profumatamente per una cifra annuale vicina ai 350.000 euro, apparso ai più come un inutile sfarzo, che non ha fatto altro che incidere negativamente sull’aumento delle tariffe e dei consistenti tagli per determinati servizi essenziali, come appunto strade e scuole.

Restiamo in paziente attesa di conoscere se questi investimenti verranno davvero destinati a scuole e strade provinciali e quali di queste ne potranno godere.

Il Meetup Amici di Beppe “Grilli Parlanti di Rieti”  proseguirà nell’operazione “fiato sul collo” verso i nostri rappresentanti locali nelle istituzioni.

LORO non si arrenderanno mai…..NOI neppure!!!