• Beppe Grillo a Rieti
  • Di Battista a Rieti campagna elettorale elezioni Europee 2014
  • Marcia Onestà
  • Donne in Movimento. Le donne del M5S a Rieti 8 Marzo 2014
  • Grilli Parlanti alla Marcia dell'Onestà con Paola Taverna
Comunicati

Comunicati (143)

Nell’articolo 2 della Finanziaria della Regione Lazio, approvata in consiglio regionale il 28 aprile scorso,viene spiegato che per pagare i debiti alle imprese si ricorrerà a quanto previsto dal decreto 68 del 2011,cioè all’innalzamento dell’addizionale Irpef.

Dal 2014 l’Irpef aumenterà dello 0,6 per cento mentre nel 2015 di un altro punto, per arrivare all’1,6 per cento. Significa che su un reddito familiare tra i 20 mila ed  i 55 mila euro annui (lordi) , ogni famiglia pagherà in più dai 120 euro ai 330 euro annui nel 2014, ed addirittura dai 320 agli 880 euro l’anno successivo.

In una giornata in cui le varie forze politiche presenti a via della Pisana si rimbalzano le colpe per gli aumenti  delle aliquote sulle imposte regionali il M5S Lazio ricorda che già nella seduta n°4 del 28 aprile 2013 (http://www.radioradicale.it/scheda/379472/consiglio-regionale-del-lazio-seduta-n-4-3-sessione-x-legislatura-del-28-aprile-2013 ) aveva espresso la propria contrarietà alla proposta di legge numero 8  per la mancanza di elementi su cui basare un’analisi precisa dei contenuti e perché  a fronte di un aumento dei prelievi fiscali sarebbe stata auspicabile una diminuzione degli sprechi legati alle istituzioni regionali, un taglio agli stipendi dei consiglieri e l’abolizione dei vitalizi. Su queste misure di contrazione della spesa regionale il M5S Lazio ha presentato proposte ed emendamenti che sono stati regolarmente bocciati con motivazioni pretestuose.

Il M5S Lazio, nel disinteresse degli altri membri del Consiglio, continuerà a perorare la causa di quei cittadini e imprenditori che continuano a vedere i propri danari uscire dalle loro tasche senza alcun beneficio per il proprio quotidiano e per il proprio lavoro, perché nessuno deve rimanere indietro.

MoVimento 5 Stelle Lazio

Giovedì, 11 Luglio 2013 14:07

E' tempo di vivere

Il MoVimento 5 Stelle “Grilli Parlanti di Rieti”, dopo aver preso atto delle rettifiche sugli importi del progetto “Ordinarie Storie di Straordinaria Inciviltà – E’ tempo di vivere”, del 23 Giugno c.a., da parte del Comandante Aragona, precisa che accertarsi su come vengono spesi i soldi dei cittadini non si tratta di “scopi propagandistici”, come sostenuto dall’ Assessore Bigliocchi, ma di semplice “trasparenza” tanto vantata dall’attuale Amministrazione Comunale. Si coglie l’occasione per chiedere, come da punto e) del bando di cui alla determina dirigenziale regionale in data 20.06.2011 n. A6298, di poter visionare, nello specifico, i lavori realizzati dalle quattro ditte, impegnate nel progetto “E’ tempo di vivere”(Prometeo Group, Soc. CRF Coop. Ricerca Finalizzata, ENET Group s.r.l. e Studio Sliding Shot Production), alle quali sono stati liquidati complessivamente circa € 35.500,00. 

In data 9 Luglio 2013 è stata presentata all’URP, da un nostro attivista, la richiesta di accesso agli atti di tale progetto.
Siamo certi e fiduciosi che l’Assessore Bigliocchi e/o il Comandante Aragona anche in questo caso risponderanno celermente come avvenuto in occasione del precedente comunicato sul tema.

Martedì, 02 Luglio 2013 06:51

Ztl day del 29 e 30 giugno

Movimento 5 Stelle Rieti, banchetto in piazza           banchetto dei grilli parlanti del movimento 5 stelle rieti

Il Movimento 5 Stelle di Rieti "Grilli Parlanti" esprime grande soddisfazione per l'alto interesse dimostrato dai cittadini verso la nostra iniziativa volta a fornire informazioni  in merito alla sentenza che ha accertato l’irregolarità  della ZTL dal 2002 ad oggi.

Mercoledì, 26 Giugno 2013 23:28

Comunicato nr.17 del 26 giugno 2013

 E’ di pochi giorni fa la notizia del nuovo deposito Co.tra.l. in fase di realizzazione nella    zona Artigianale del Nucleo Industriale, tra Via Kennedy e Viale Maestri del Lavoro.  Molti utenti potrebbero aver accolta positivamente questa notizia, così come gli stessi dipendenti (autisti e meccanici del Co.tra.l.), essendo i primi a dover ascoltare le giustificate e continue lamentele dei viaggiatori. Le notizie da molti anni sono sempre le stesse, come testimoniano i pendolari, fra cui alcuni nostri attivisti, ci sono sempre più autobus rotti che si fermano durante il percorso, corse soppresse anche più volte al giorno, per non parlare delle sempre più frequenti segnalazioni per le pessime condizioni igieniche e meccaniche in cui versano i mezzi di trasporto Co.tra.l.. Come al solito a rimetterci siamo sempre noi vessati cittadini che, nonostante i nostri onerosi esborsi, non possiamo godere di un adeguato servizio. Noi del Movimento 5 Stelle “Grilli Parlanti di Rieti” avevamo accolto con grande interesse e partecipazione la notizia della volontà della direzione Co.tra.l di voler costruire un nuovo deposito con annessa l’officina meccanica per i propri mezzi. Da qualche giorno però, sono cominciate ad emergere diverse criticità.

Sabato, 22 Giugno 2013 12:00

Comunicato nr.16 del 21 giugno 2013

Siamo costretti ancora una volta a focalizzare la vostra attenzione sulla gestione delle pubbliche risorse economiche da parte del Comune di Rieti, in questo momento di difficoltà finanziaria e di continui disservizi. Vogliamo sottolineare la presenza, sul sito on-line del Comune di Rieti, della liquidazione di svariate fatture per il progetto “E' tempo di vivere” che ha, come argomento principale, la sensibilizzazione sul fenomeno del bullismo diffuso. Proposito lodevole, ma anche piuttosto oneroso. Ne è esempio la cifra di Euro 26.539,00, destinata alla liquidazione della fattura n. 35 del 07/12/2012, per la progettazione grafica (volantini e totem) dell'evento a cui seguono altre 6 liquidazioni, a diverse aziende, sempre con finalità pubblicitarie ed organizzative per lo stesso progetto, per un totale di Euro 138.362,00, suddivise in n. 4 fatture da Euro 26.539,00 (cifra ricorrente) e n.2 fatture da Euro 16.103,00 (come da allegato). 

Sabato, 15 Giugno 2013 15:49

Comunicato nr.15 del 15 giugno 2013

 

Il Movimento 5 Stelle “Grilli Parlanti” di Rieti, prende atto, con estrema soddisfazione, della sentenza del TAR del Lazio che  rigetta il ricorso per la mancata autorizzazione ed installazione, da parte della Provincia di Rieti, di due centrali a biomassa della Enimm Consulting srl e della Energia Immobiliare srl nel Comune di Cittaducale.
Le motivazioni che hanno determinato tale decisione, da parte del Tar, sono da ricercarsi nella modifica dell’art. 21 del vigente Regolamento di igiene e salute pubblica,nel corso della seduta del Consiglio comunale del 9 Luglio 2012 di Cittaducale.
La modifica introdotta stabilisce “le distanze minime per le nuove costruzioni di impianti a biomasse e biogas, che si volessero realizzare nel territorio di Cittaducale, indicandole in 500 metri da edifici singoli (residenziali o di pubblico servizio) e in 1500 mt dai centri abitati (limite esterno)”. In conseguenza alla suddetta modifica del Regolamento anche ASL e Provincia di Rieti, in sede di conferenza dei servizi, hanno poi espresso parere negativo alla costruzione dei due impianti.
Questa, senza alcun dubbio, e’ una vittoria per la salute e la sicurezza dei cittadini.
Ma una vittoria non dovrebbe far scendere l’attenzione verso altri possibili insediamenti industriali dannosi per i cittadini ed è per questo che il Movimento 5 Stelle “Grilli Parlanti” porta a conoscenza dei cittadini che una nuova attività è stata autorizzata, con Determina n. 20 del 14 Febbraio 2013, dalla Provincia di Rieti. (File A)
Tale attività è dedita al “recupero di argento da batterie esauste” e verrà realizzata nel Comune di Cittaducale, in Via Salaria Km 91+350 (foglio 9 particella 978).
L’impianto prevede l’estrazione di una piccola quantità di ossido d’argento dalle batterie esauste, sintetizzata con le seguenti fasi :
1)      macinatura delle pile contenenti argento
2)      trattamento termico
3)      dissoluzione chimica e filtrazione
4)      raffinazione dell’argento
5)      trattamento acque reflue
6)      impianto di aspirazione

 

Dalla lettura delle carte pubblicate all’Albo Pretorio della Provincia di Rieti, vengono riportate alcune informazioni riguardanti insediamenti civili in prossimità dell’impianto, almeno 5 “edifici
isolati” a distanza rispettivamente di m. 70,34 – 83,41 – 70,3 – 65,83 – 97,86.
Considerato che l’impianto è assimilabile ad industria insalubre di I classe, ai sensi del Decreto del Ministro della Sanità del 5/9/94 Parte I lettera A) Sostanze chimiche e visto l’art. 21 del regolamento d’Igiene e sanità pubblica del Comune di Cittaducale, così come modificato nella Delibera del Consiglio Comunale del 9 Luglio 2012 n.12, ci si chiede come mai in questa autorizzazione  non siano state considerate le distanze minime di tali impianti dalle abitazioni? (Pag. 12 del file B )
Signor  Sindaco Ermini, la domanda ci sorge spontanea (cit.): perché per la centrale a biomassa la sua Giunta ha correttamente fatto valere le distanze minime dalle abitazioni, mentre per l’impianto di “recupero di argento da batterie esauste” tali distanze sono magicamente scomparse? Rimaniamo basiti e perplessi dal vostro modo di calcolare le distanze, così come dal tacito consenso da parte dell’ASL. Si tratta di due pesi e due misure, di metri di giudizio diversi? Come ce lo può spiegare tutto ciò?
Ci auguriamo che i cittadini prestino la dovuta attenzione a questo comunicato così come le Autorità competenti qualora si ravvisino irregolarità amministrative.
 
 
Rieti 15 Giugno 2013                                              Movimento 5 Stelle “Grilli Parlanti”
                                                                                              Virginia Baglione

 

Lunedì, 10 Giugno 2013 15:56

Comunicato nr.14 del 10 giugno 2013

 

E’ passato un anno dalle elezioni comunali che hanno portato questa trasparentissima amministrazione di centro sinistra a governare la Città di Rieti. Tra le molte teoriche promesse della campagna elettorale, questa volta ad essere messi sotto i nostri riflettori, sono l’anagrafe degli eletti e la diretta in streaming dei Consigli Comunali e delle commissioni. Vogliamo ricordare ai cittadini, che la prima è stata portata in Consiglio Comunale Venerdì 16 Novembre 2012, ed è stata votata unanimemente da tutti i Consiglieri e Assessori presenti. L’approvazione del regolamento dell’anagrafe degli eletti prevede, ai sensi dell’art. 134 del D.lgs. n.267/2000, l’immediata esecutività.
Al rispetto della pubblicazione, l’art. 2 dello stesso regolamento recita “Obblighi al momento dell’assunzione della carica. Il Sindaco, gli Assessori e i Consiglieri Comunali entro tre mesi dall’assunzione della carica sono tenuti a depositare presso la Segreteria Generale del Comune :
a)     Copia dell’ultima dichiarazione dei redditi
b)      I diritti reali su beni immobili e su beni mobili iscritti in pubblici registri
c)     Una dichiarazione concernente le spese sostenute e le obbligazioni assunte per la propaganda elettorale
d)     Autocertificazione attestante lo stato di famiglia
All’art. 7 si legge “diffida ad adempiere. Decorsi i termini previsti dagli art. 2 3 4 5 il Sindaco diffida i soggetti inadempienti ad ottemperare agli obblighi precisati dal presente regolamento entro il termine di 15 giorni dalla data di ricevimento della diffida stessa. Se il soggetto diffidato non adempie all’obbligo nei termini di cui al precedente comma, il Sindaco iscriverà l’argomento fra gli oggetti all’ordine del giorno della prima riunione consiliare, ai fini dei provvedimenti di competenza del Consiglio Comunale”.
All’art 13 si legge “Norme di prima applicazione. Entro due mesi dall’esecutività del presente regolamento i soggetti all’art 1 sono tenuti a provvedere agli adempimenti degli art 2 e 3. Se poi andiamo a riprendere le dichiarazioni ufficiali dei nostri amministratori, ritroviamo quelle del Presidente Gian Piero Marroni, del 16 Ottobre 2012 (  http://www.comune.rieti.it/article/12/10/operazione-trasparenza-online-le-indennit%C3%A0-degli-amministratori )  quando definiva la trasparenza “cavallo di battaglia della nuova amministrazione”. A seguire quella del 12 Aprile 2013 ( http://www.comune.rieti.it/article/13/04/il-presidente-del-consiglio-comunale-marroni-su-trasparenza-e-anagrafe-degli-eletti ) in cui dichiarava che la mancata pubblicazione era dovuta a “… problemi tecnici… a giorni l’anagrafe degli eletti sarà interamente pubblica “.Cari Sindaco e Presidente del Consiglio comunale, e’ passato un anno, a norma di regolamento Voi siete dei soggetti “inadempienti”, raccontate di aver avuto “problemi tecnici”, ma ora quale altra giustificazione troverete a questa nostra richiesta e alle aspettative dei cittadini ? Non raccontateci anche questa volta la solita storia che mancherebbero i soldi, perché avete sia l’ufficio ( CED ) che il personale interno allo stesso Comune.
 
 Riguardo la diretta Streaming nei Consigli comunali e nelle commissioni, nella delibera n. 7 del Consiglio Comunale del 04.02.2013 si approvava un ordine del giorno, nel quale si chiedeva la ripresa audio/video delle Commissioni permanenti oltre che delle sedute pubbliche del Consiglio comunale. Anche da parte del Movimento 5 Stelle è forte la richiesta della ripresa dei lavori,specialmente delle Commissioni ( anche se le riprese audio/video del Consiglio sono attualmente coperte da alcune tv e radio locali, sarà comunque utile per l’archivio sempre a disposizione del cittadino in qualsiasi momento ). Un nostro attivista è stato presente a diverse riunioni delle Commissioni comunali, durante le quali, una volta effettuato l’appello, si assiste spesso alla presenza di un numero esiguo di consiglieri, per  continue chiamate o risposte al cellulare, mentre altri, usciti dalla sala per non precisati motivi, vi ritornano dopo molto tempo. Troppe sono le riunioni che si svolgono e che si chiudono con pochi consiglieri, sedute, queste, invalidabili in caso di appello da parte di uno dei consiglieri presenti, in quanto mancante del numero legale. Pochi giorni fa, Venerdì 7 u.s. l’ultimo episodio che dovrebbe far riflettere molto i cittadini; durante i lavori della commissione Bilancio, una telecamera di una televisione locale e’ entrata nella sala della commissione, provocando nei Consiglieri  particolari attenzioni, rendendo vivaci gli interventi, inaspettate capacità oratorie, limitate risposte al cellulare e uscite dalla sala. Sarebbe interessante e sicuramente più produttivo a questo punto, installare la telecamera fissa per la diretta, perché li “costringerebbe” ad una maggiore attenzione per via della continua e costante pressione. Per molti Consiglieri forse non cambierebbe molto, ma per altri potrebbe essere uno sprone. Con tali mezzi, inoltre i cittadini potrebbero ascoltare direttamente i consiglieri e valutare meglio chi sia meritevole o meno del loro voto di fiducia. Ne guadagnerebbe tutta la Città.
Come Movimento siamo consapevoli che i problemi di Rieti siano altri, ma riteniamo che il rispetto delle promesse prima e del programma dell’amministrazione poi, passi anche da queste valutazioni.
Le promesse andrebbero mantenute quanto prima !!   
 


Sabato, 01 Giugno 2013 00:00

Comunicato nr.13 del 01 giugno 2013

eurieti comunicato movimento 5 stelle rieti

Gent.le Amministrazione, Gent.le Sindaco, quest’altra potevate davvero risparmiarvela, in tutti i sensi. Apprendiamo che con determina n. 709, dell’ 11.04 2013, il Comune di Rieti ha tra le sue priorità quella di aprire un profilo Facebook per il progetto denominato “EuRieti”, per la promozione in tutto il mondo della Città di Rieti. Ovviamente non è questo che ci meraviglia, anzi, condividiamo l’iniziativa, ma restiamo perplessi di quanto si arrivi a spendere per realizzare il logo e gestire questo profilo, affidato per la modica somma di € 3.550,00 iva inclusa, da maggio a dicembre del c.a., ad una professionista dei social network, Enrica Gissi, con sede a Bologna. Pensiamo sia chiaro quanto sia facile saper utilizzare un profilo sul social network Facebook ed e’ per questo che troviamo assolutamente ingiustificata la spesa per l’incarico assegnato. Codesta Amministrazione trova davvero sensato e concepibile utilizzare tutta questa somma di denaro pubblico per gestire un profilo su Facebook? Non ci sono altre priorità? Dette somme non si potrebbero utilizzare per cose più urgenti? Sarà un caso, ma della professionista sembra che il Sindaco si fidi molto, visto che la stessa è stata incaricata come “responsabile della Comunicazione delle elezioni amministrative 2012 dall’Ottobre 2011 al Maggio 2012, dalle primarie al ballottaggio fino alla vittoria del candidato di SEL Simone Petrangeli “ (si legge nel profilo di Enrica Gissi www.linkedin.com/in/egcopy). Per questo motivo ci rivolgiamo alla Dott.ssa Rosa Iovinella, Segretario Generale del Comune di Rieti, che ha reso noto con Determina Dirigenziale N. 771, del 29.04.2013, di “ dare atto che il Comune di Rieti attraversa una difficile situazione di crisi economica, finanziaria ed amministrativa, sfociata anche in provvedimenti giudiziari, che rende necessario procedere ad interventi urgenti sul sistema dei controlli interni…..ritenuto in sede di prima applicazione, di dover esercitare un primo controllo di legittimità…su tutte le determinazioni dirigenziali pubblicate al 31 Marzo 2013 e che successivamente, entro il 30 Giugno 2013 si procederà a fare un ulteriore specifico controllo a campione con tecniche di estrazione”. Il Movimento 5 Stelle “Grilli Parlanti” invita la Dott.ssa Iovinella a svolgere un controllo, il più scrupoloso possibile, su queste continue spese che riteniamo superflue e che non rispecchiano il difficile momento economico che stiamo attraversando. Noi, come tanti altri cittadini, siamo ancora in attesa di un cambio di passo da parte dell’Amministrazione, stanchi di dover ascoltare ancor oggi le solite e ripetitive risposte “non ci sono i soldi” per le tante richieste avanzate, per poi leggere questo tipo di Determine. Tutto ciò non e’ più accettabile. Del taglio delle spese superflue l’Amministrazione ne aveva fatto un altro cavallo di battaglia, ed era sponsorizzato proprio dalla Sig.ra Enrica Gissi. La vita a volte e’ davvero buffa! Noi, nel frattempo continueremo a vigilare e ad informare i cittadini.

Lunedì, 27 Maggio 2013 00:00

Comunicato nr. 12 del 27 maggio 2013

prime pagine dei quotidiani

Il Movimento 5 Stelle “Grilli Parlanti”di Rieti vuole portare a conoscenza dei cittadini l’ennesima prova della distanza della “Casta” fra le promesse teoriche vantate in campagna elettorale e la reale gestione amministrativa. Durante la campagna un punto importante è stato quello del "taglio delle spese superflue", punto che ha fatto acquisire numerosi voti ma che oggi ci porta a segnalare quella che riteniamo una scelta di spesa errata di questa amministrazione di centro sinistra, del Sindaco Petrangeli, mediante la determina N. 683 del 05 04 2013, con la quale il Comune si "impegna per la fornitura del servizio di rassegna stampa telematica….revocando la gran parte degli abbonamenti cartacei dei quotidiani " con un canone annuo, per il servizio, che si aggira intorno ai 4.800,00 euro iva esclusa (circa 5.800,00 euro). La notizia che ci lascia perplessi però, oltre alla spesa che potremmo definire più che "superflua", e’ il servizio che non potrà mai essere messo a disposizione di un numero "illimitato di contribuenti" come invece viene riportato nella Determina, in quanto la rassegna stampa on-line e’ stata vietata dagli editori anche nei siti istituzionali della Camera e del Senato (comunicato congiunto del 7 Dicembre 2012 www.senato.it/senato/browse/comunicato?comunicato=44912 ) e quindi permetterà SOLO “di assicurare il servizio on-line di consultazione con tutti i quotidiani con cronaca quotidiana locale e di quelli nazionali di maggiore diffusione, ai dirigenti di ogni settore, agli Assessori e a tutti i consiglieri comunali". Questa decisione di spendere denaro pubblico, per i soli pochi fortunati, e’ fortemente in contrasto con quanto appreso e constatato negli ultimi giorni: la cura e la manutenzione del verde, la riduzione di personale, la gestione delle luci cittadine e l’aumento delle tariffe individuali. Tutte cose, queste, che farebbero impallidire qualsiasi amministrazione pubblica al cospetto dei propri cittadini, eppure questa ennesima spesa inutile ed eccessiva è stata deliberata, anche se i Dirigenti e gli Assessori, dall’alto dei loro lauti stipendi, potrebbero permettersi di comprare qualche giornale. Questo è l'ennesimo episodio che non ha nulla a che vedere con le esigenze e le priorità di cui la Città ha urgentemente bisogno...eppure loro continuano a spendere, ma noi continueremo a vigilare e ad informare anche su come vengono spesi i soldi di noi cittadini.

Rieti, 27 maggio 2013

Movimento 5 Stelle "Grilli Parlanti"

Portavoce Virginia Baglione

Pagina 11 di 11