• Beppe Grillo a Rieti
  • Di Battista a Rieti campagna elettorale elezioni Europee 2014
  • Marcia Onestà
  • Donne in Movimento. Le donne del M5S a Rieti 8 Marzo 2014
  • Grilli Parlanti alla Marcia dell'Onestà con Paola Taverna
Comunicati

Comunicati (143)

I Grilli Parlanti di Rieti il giorno 2 Aprile c.a., dalle ore 10 alle ore 20, davanti al parcheggio del centro commerciale “I Cubi” in Via O. di Fazio, effettueranno una raccolta firme rivolta a tutti i residenti e non. Con l'occasione si chiede all'Amministrazione comunale e agli uffici preposti, stante la pericolosità legata alla alta intensità di traffico lungo Via O. di Fazio, da e per il nucleo industriale e l'Ospedale San Camillo de Lellis, l'installazione di un semaforo a chiamata ed un segnale luminoso, in corrispondenza delle strisce pedonali in prossimità dell'incrocio tra Via O. di Fazio e Via Fratelli Tizi, nel punto antistante il piazzale adibito a parcheggio ad uso degli impianti sportivi (pattinodromo e PalaSojourner), in cui recentemente è occorso un incidente che ha visto coinvolta una giovane donna mentre attraversava le poco visibili strisce pedonali.

Si chiede, inoltre, un intervento di rifacimento dell'asfalto, per sistemare le numerose buche ivi presenti.

Sicuri di una massiccia adesione alla petizione, promossa per la sicurezza dei pedoni, specie i più piccoli e gli anziani, vi aspettiamo per firmare.

NON PERDIAMO QUESTA OPPORTUNITA'. 

Rieti, 30.03.2016

Meetup Amici di Beppe Grillo

“Grilli Parlanti di Rieti”

In merito alla vicenda della Solsonica S.p.A. di Rieti, a seguito di una visita che ho effettuato venerdì 26 febbraio, ho depositato un’interrogazione Parlamentare ( http://aic.camera.it/aic/scheda.html?numero=4/12340&ramo=CAMERA&leg=17 ) che chiede al Ministro di competenza di riaprire il tavolo di vertenza a livello nazionale per valutare nuovamente la questione ed evitare in tutti i modi che si perda forza occupazionale nello stabilimento.

Come chi segue la vicenda già saprà, il rischio è che con l’acquisizione della Solsonica S.p.A. da parte di GALA tech, circa 130 operai potrebbero perdere il lavoro.

Il piano di acquisizione firmato ai tavoli del MISE in presenza delle OO. SS. prevede che GALA Tech applichi il diritto di precedenza degli operai già assunti da Solsonica in caso di assunzioni, ma non prevede nessun obbligo di assunzione.

Il problema è grave e causato oltre che dallo stato di crisi che vive il nostro Paese ormai da alcuni anni, anche da certe politiche scellerate dell’Esecutivo che se da una parte sguinzaglia i suoi uomini sul territorio per annunciare prese di posizione in difesa dei lavoratori, a livello centrale attua scelte che vanno nella direzione contraria.

Come ad esempio quelle prese nel cosiddetto Dl competitività del 2014 che ha rimodulato retroattivamente le tariffe incentivanti al fotovoltaico di fatto togliendo soldi al settore che di conseguenza subisce un’ulteriore crisi, nonostante a tutti siano note le potenzialità che potrebbero avere le energie rinnovabili nel nostro Paese!

A tutto ciò aggiungiamo che di recente, all’interno del provvedimento cosiddetto mille proroghe, si è approvato un ampliamento della riforma sulla tariffa elettrica che oltre ai privati coinvolge anche il reparto industriale agricolo e artigianale, e che disincentiva tutti quegli interventi di efficientemento energetico e autoproduzione di energia da fonti rinnovabili che avrebbero dovuto essere il nostro pilastro di una politica industriale energetica.

Un ringraziamento va al gruppo locale Meetup Amici di Beppe Grillo "Grilli Parlanti di Rieti" per avermi girato l'interesse per gli operai sopra indicati e la collaborazione per la stesura del testo della mia interrogazione.

LORO non si arrenderanno mai… NOI neppure!

Rieti, 23.03.2016

Portavoce Movimento 5 Stelle

Deputato Massimiliano Bernini

 

Meetup Amici Beppe Grillo

Grilli Parlanti di Rieti

Come segnalato da qualche cittadino e visti i mancati avvisi di imminenti lavori di manutenzione, con un non meglio specificato “prodotto-diserbante” utilizzato dagli operai comunali,

 

CHIEDIAMO

 

- all'amministrazione comunale, di mettere a conoscenza la cittadinanza tutta, TIPO e  marca del prodotto utilizzato per il disseccamento delle infestanti su marciapiedi e strade comunali

 

- i motivi per i quali la cittadinanza non è stata preventivamente avvertita dell'irrorazione del prodotto sin qui sconosciuto

 

- perché si ricorra ancora all'irrorazione di un prodotto chimico per combattere le infestanti e non si ricorra, invece, all'utilizzo meccanico per il controllo delle stesse, a salvaguardia sia della salute umana e degli animali che dell'ambiente e della biodiversità.

 

Ci auguriamo, che il prodotto chimico utilizzato non abbia il principio attivo noto come glifosato, ritenuto “probabile cancerogeno” dall’Agenzia di Ricerca Internazionale sul Cancro di Lione; numerose sono ormai le pubblicazioni e gli studi scientifici che ne segnalano la pericolosità, anche in relazione ai possibili danni al DNA umano, motivo per cui centinaia di comuni ne hanno riconosciuta la pericolosità e in molti di essi, anche grazie alle mozioni del M5S, ne è stato vietato l'utilizzo. 

L’Amministrazione di questa città si manifesta ogni giorno di più come vera e propria nemica della trasparenza e, soprattutto, della salvaguardia della salute degli esseri umani, specialmente i più deboli, oltre che del verde urbano e dell’ambiente in genere.

La giustificazione della non tossicità per via dell'utilizzo delle maschere e dell’assenza di dispersioni nell'aria, può essere creduta solo nel magico mondo delle favole.

Cari amministratori politici di Rieti, non siete mai riusciti ad essere credibili, ma ora che avete tenuto nascosto alla cittadinanza anche questo intervento, avete oltrepassato il limite della tolleranza.

Cosa intendete farne di Rieti e dei reatini?

Cari cittadini, LORO non si arrenderanno mai… ma NOI neppure!

Rieti, 19.03.2016

Meetup Amici di Beppe Grillo

“Grilli Parlanti di Rieti”

Il 23 febbraio è scattata da parte dei ROS di Catania il sequestro delle azioni della Tecnis spa società operante nel settore delle opere edili e civili infrastrutturali in tutto il territorio nazionale. La Tecnis ha un capitale sociale di 32 milioni di euro interamente versato e le relative azioni sono suddivise tra le società Cogip Holding srl e Artemis SpA. Alla ditta è stato sospeso il certificato antimafia in seguito al coinvolgimento nell’ambito dell’inchiesta ‘Dama Nera’ della Procura di Roma su presunte tangenti all’Anas. Già da tempo il portavoce del Movimento 5 Stelle Alberto Zolezzi, attraverso segnalazione del Meetup locale “Grilli Parlanti di Rieti”, aveva indicato, attraverso lo strumento del Question Time, alcune rilevanti difformità per la costruzione di uno svincolo stradale realizzato proprio dalla Tecnis Spa tale da deturpare irreparabilmente il complesso paesaggistico presso il comune di Micigliano in Provincia di Rieti. Un‘area notevolmente sensibile vista la presenza di un monastero risalente al X secolo e rifugio di pellegrini e viandanti che usavano spostarsi sulla salaria. Ma la mano speculativa non sente ragioni culturali e a ridosso del Monastero venne eretta una mostruosa struttura formata da tredici piloni di cemento. Ad oggi molti cittadini sono in attesa di una azione immediata da parte del governo che, come ha già dichiarato nella risposta all’interrogazione presentata da Alberto Zolezzi, intende provvedere all’abbattimento dell’orrenda struttura sostituendola con un impianto notevolmente meno impattante. Questa operazione delineerebbe la doppia finalità di ridare ai cittadini i propri beni comuni, quali il paesaggio, elemento fondante della nostra Costituzione, e di perimetrare il potere imprenditoriale nei casi di sospette infiltrazioni criminali, attraverso un’azione pratica e dimostrativa.

 

Rieti, 03.03.2016

 

 

        Alberto Zolezzi e Massimiliano Bernini                                              Meetup Amici di Beppe Grillo

        Deputati portavoce Movimento 5 Stelle                                                 Grilli Parlanti di Rieti

 

IL PROGRAMMA DEL FUTURO MOVIMENTO 5 STELLE DI RIETI VERRA’ SCRITTO DIRETTAMENTE DAI CITTADINI.

 

Gli attivisti del Meetup Amici di Beppe Grillo “Grilli Parlanti di Rieti” informano i cittadini che per le prossime elezioni amministrative, previste per il 2017, al momento nessuna scelta è stata presa riguardo ai candidati, perché PRIMA il meetup intende stilare, insieme ai cittadini, un programma innovativo e dettagliato, adatto alla TUA RIETI.

PRIMA LE IDEE, poi le persone.

Il nostro programma sarà in costante aggiornamento, infatti ognuno potrà esprimere la propria opinione e fare delle proposte presso la nostra sede e presso i gazebo che allestiremo nei vari quartieri.

In seguito alla partecipazione ed al lavoro di programmazione, potranno emergere i profili umani e professionali maggiormente idonei a portare avanti nelle istituzioni il programma, prestando attenzione non solo alle competenze ma anche alle capacità interpersonali e di lavoro di squadra.

Abbiamo già in mente molte idee da realizzare, per questo ci auguriamo una partecipazione attiva e appassionata dei cittadini di Rieti.

Noi siamo pronti e TU?

Da Lunedì 7 Marzo, ti aspettiamo in viale De Juliis n. 13 (dietro ai negozi, primo piano):

-lunedi e venerdi, dalle ore 17:00 alle 19.30 e dalle 21.15 alle 23.30

-mercoledì dalle 17:00 alle 19:30.

 

Per ogni segnalazione o per partecipare, rivolgetevi a: 

Marco Tel. 3282892018 (per gli appuntamenti pomeridiani) – Nunzio Tel. 3291581702 – Virginia Tel. 3398177395

 

LORO non si arrenderanno mai… NOI neppure!

 

Rieti, 01.03.2016

 

E’ di questi giorni la notizia che gli abitanti di Casette, stanchi delle condizioni in cui versa la strada che attraversa il loro centro abitato, hanno dato vita ad una singolare, quanto sacrosanta protesta, esibendo delle lenzuola  come striscioni  per denunciare lo stato dell’arteria stradale.

Noi “Grilli Parlanti di Rieti”, attenti alle esigenze dei cittadini, abbiamo coinvolto il Portavoce del Movimento 5 Stelle alla Regione Devid Porrello che ha presentato in data 24 Febbraio c.a. un’interrogazione urgente a risposta scritta, per chiedere all’Assessore alle Infrastrutture, Enti Locali e Politiche Abitative, Fabio Refrigeri, di sollecitare la realizzazione degli interventi di messa in sicurezza previsti per la SR578 e la ricognizione del manto stradale nei tratti urbani per futuri interventi a breve o lungo termine, visto anche che tra gli interventi previsti dalla Deliberazione di Giunta Regionale n. 420 del 2014 figurava la sistemazione della pavimentazione ammalorata tra il km 2 e il km 3+500 e tra il km 6+500 e 8+350 della Strada Regionale 578 per un importo stimato di almeno 500.000 euro.

I lavori di rifacimento del manto stradale ora non sono più rinviabili, considerando che le condizioni della strada non sono tali da garantire la circolazione in sicurezza del traffico veicolare.

E’ ora che si rispettino i cittadini, le cospicue tasse che pagano sono per avere dei servizi, per avere una migliore qualità di vita e perché vengano riconosciuti i loro bisogni, non di certo quello di rischiare incidenti per  accedere alle proprie abitazioni.

Siamo stanchi di transitare su dei colabrodi tortuosi, paghiamo salatissime somme per la “gestione” della nostra città, sarebbe ora che i nostri “amministratori” ci facciano vedere che vengono utilizzate per il nostro bene e per tutto ciò che più ci serve.

LORO non si arrenderanno mai… NOI neppure!

Rieti, 25.02.2016

Meetup Amici di Beppe Grillo

 “Grilli Parlanti di Rieti”

Il Movimento 5 Stelle aderisce all'evento nazionale #svegliatitalia, promosso dalle associazioni Lgbt, in programma sabato 23 gennaio, nelle principali piazze italiane, per sostenere diritti uguali per tutti.

Saremo in Via Mercatanti, fronte Centro Commerciale Perseo, dalle 15:30 alle 20:00, per sostenere l'uguaglianza ed i diritti umani che da troppo tempo attendono una risposta civile nel nostro paese, e per ascoltare le proposte e le segnalazioni dei cittadini in merito alla nostra città.

Il M5S è da sempre al fianco di tutte le famiglie affinché le discriminazioni non trovino cittadinanza in Italia, il nostro paese è ormai maturo per garantire pieni diritti a tutti, ecco perché il Movimento 5 Stelle si impegna, a tutti i livelli istituzionali, per garantire pari diritti a tutti i cittadini, anche a prescindere dall'orientamento sessuale o identità di genere e per promuovere il contrasto ad ogni forma di odio contro gay, lesbiche, bisessuali e transessuali ecc.

Il nostro impegno è garantito non solo in Senato ma anche in ogni sede istituzionale in cui siamo presenti.

Saremo in piazza per gridare a gran voce #Svegliatitalia  ‪#‎SvegliatiRieti

LORO non si arrenderanno mai… NOI neppure!

Rieti, 22.01.2016

Meetup Amici di Beppe Grillo

“Grilli Parlanti di Rieti”

Martedì, 22 Dicembre 2015 07:21

LIBERIAMOCI DALL'AMIANTO

Come denunciato dal Movimento 5 Stelle, l'amianto non è stato ancora rimosso dal 98% degli edifici pubblici e dei luoghi di lavoro in cui è presente. Tetti, tegole, pavimento dei cortili, protezioni da calore, sono una minaccia alla salute degli italiani. Negli ultimi 20 anni le vittime di mesotelioma (il cancro causato dall'amianto) sono state 21.463. Considerando i tumori a polmoni, laringe, esofago e testicoli, i decessi totali superano le 30mila unità. Solo le bonifiche possono salvare le vite umane.

L'Europa adesso tende una mano a Comuni e Regioni, infatti nell'accordo di partenariato Italia-Ue per la programmazione dei fondi 2014-2020, si prevede la possibilità di smaltire l'amianto e ristrutturare il patrimonio edilizio, anche con finalità di risparmio energetico. Tutti gli enti locali e regionali devono attivarsi per sfruttare questa possibilità che finora era stata esplorata solo in minima parte. Il disco verde è arrivato dalla Commissione europea che, in risposta a una interrogazione presentata dal portavoce del M5S Ignazio Corrao, ha aperto all'uso dei Fondi strutturali e d'investimento europei, in gestione concorrente, per sostenere la rimozione di amianto dagli edifici, purché, dice la Commissaria Cretu, sussistano evidenti legami con le priorità di investimento elencate nei programmi nazionali o regionali. Nonostante, dunque, sia stato concesso all'Italia di prevedere la rimozione dell'amianto tramite bandi appositi nei diversi Programmi Operativi a valere sul FESR, sono ancora pochissimi i Comuni in cui la mappatura degli edifici con amianto è stata completata. Un uso intelligente ed ecosostenibile dei fondi è un mezzo per arginare i rischi legati alla salute, ma anche per favorire la crescita occupazionale e ridurre il consumo di suolo.

Il Parlamento Europeo, lo scorso 25 Novembre, grazie a due emendamenti presentati dai portavoce del Movimento 5 Stelle, Laura Agea, Tiziana Beghin, Rosa D'Amato e Piernicola Pedicini, ( http://www.beppegrillo.it/movimento/parlamentoeuropeo/2015/12/i-fondi-europei-per-1.html ) ha bacchettato l'Italia che dell'amianto non se ne occupa; nel primo, si chiede alla Commissione europea di finanziare con fondi adeguati i piani d'azione nazionale e la rimozione dell'amianto, nel secondo, si chiede che tutti gli Stati membri facciano un censimento vero, conformemente alla direttiva europea approvata nel 2009, e risarciscano i lavoratori vittime dell'esposizione all'amianto.

Per tutti questi motivi, riallacciandoci alla volontà ribadita pochi giorni fa alla stampa dall'Assessore Giuli del Comune di Rieti, nella terza consulta cittadina, di dare corso al censimento delle coperture in amianto presenti nel territorio comunale, si invita l’Amministrazione ad approfittare di questa opportunità. La rimozione delle coperture in amianto, oltre a tutelare la salute pubblica, può essere un’occasione d’oro per riqualificare energeticamente gli edifici attraverso tetti isolati e posizionamento di pannelli fotovoltaici. Senza contare, infine, che il Comune spenderebbe di più per raccogliere e smaltire le lastre ed i materiali contenenti amianto che sempre più spesso vengono in maniera criminale depositate vicino ai cassonetti o in zone lontane dal centro abitato.

Per cui fatelo, richiedete i fondi perché se non lo farete, NOI saremo pronti a farlo subito dopo le elezioni amministrative.

 

LORO non si arrenderanno mai… NOI neppure!

Il Meetup “Grilli Parlanti di Rieti” ha organizzato, per il giorno 12 Dicembre p.v., in Piazza Vittorio Emanuele II, dalle ore 15 alle ore 20, il consueto gazebo per informare sulle attività del M5S sia a livello locale che Regionale e Nazionale, e per raccogliere segnalazioni, proposte e idee dai cittadini.

Tra le iniziative a cui abbiamo aderito presentiamo la raccolta firme a favore degli studenti, proposta in Parlamento dal M5S, per contrastare il costante ed immotivato aumento delle tasse universitarie a fronte di un diritto allo studio insufficiente, per sostenere le proposte di riforma per una più equa contribuzione economica studentesca, per l'istituzione di una no tax area  e di limiti  massimi di tassazione e di sanzioni a carico degli atenei che non rispettano  la normative.

Ricordiamo inoltre che il 17 dicembre, dalle ore 16,30, presso la Sala consiliare della Provincia di Rieti, si svolgerà il convegno dibattito “Scuola, quale Futuro?” sui temi della legge 107/2015, la cosìddetta “Buona Scuola” varata dal Governo Renzi.

Al convegno parteciperanno:

-     il Presidente Onorario Della Corte di Cassazione Prof. Ferdinando Imposimato

-     le portavoci del M5S al Parlamento Italiano Enza Blundo e Silvia Chimienti, e

-     la portavoce ADIDA Valeria Bruccola

-     la professoressa Sandra Zingaretti che modererà l’incontro

-     il professor Riziero Agostinelli, portavoce del Movimento Nazionale degli Insegnanti Precari.

Loro non si arrenderanno mai… noi neppure!

Rieti, 11.12.2015

Meetup Amici di Beppe Grillo

“Grilli Parlanti di Rieti”

Pagina 2 di 11