• Beppe Grillo a Rieti
  • Di Battista a Rieti campagna elettorale elezioni Europee 2014
  • Marcia Onestà
  • Donne in Movimento. Le donne del M5S a Rieti 8 Marzo 2014
  • Grilli Parlanti alla Marcia dell'Onestà con Paola Taverna
Mercoledì, 21 Settembre 2016 16:21

Sono sicure le scuole di Rieti?

Nell’anno 2013 il Meetup Amici di Beppe Grillo “Grilli Parlanti di Rieti” ha fatto formale richiesta di accesso agli atti per richiedere all’amministrazione comunale e a quella provinciale i dati necessari a valutare lo stato di salute degli edifici scolastici (http://www.rieti5stelle.com/news5s/comunicati/le-scuole-di-rieti-sono-sicure).

E nel 2014 ha riportato, attraverso un comunicato, l’esito di tale richiesta agli atti (http://www.rieti5stelle.com/news5s/comunicati/comunicato-scuole-belle-ci-accontentiamo-di-scuole-sicure).

Il quadro che ne risultava era piuttosto desolante.

Alla luce dei recenti tragici avvenimenti che hanno così duramente colpito il nostro territorio, rimaniamo in attesa dei controlli che dovranno effettuare i tecnici della protezione civile con i relativi risultati che chiederemo alla stessa su tutti i plessi scolastici nel territorio comunale. Nel frattempo, è stata annunciata l'apertura dei due asili nido comunali, il “Ciancarelli” di viale Maraini e il “Sabin” di Villa Reatina, per questo i Grilli Parlanti di Rieti, chiedono all'amministrazione comunale, se le due strutture siano in possesso del certificato di agibilità e quale è il grado di vulnerabilità sismica. 

Conoscere lo stato delle scuole è un diritto dei cittadini ed è un dovere delle amministrazioni non rinviare più qualsiasi intervento necessario per la sicurezza di questi edifici.  

 

Pubblicato in Comunicati

Un altro anno scolastico è iniziato ed i nostri ragazzi sono rientrati all’interno degli edifici scolastici tra mille speranze e promesse. Come ogni anno si è fatto un gran parlare degli edifici scolastici e del loro stato, della sicurezza e della mancanza di fondi. Noi “Grilli Parlanti di Rieti”, ovviamente, siamo andati oltre quelli che sono gli spot del governo di turno ed abbiamo fatto richiesta di accesso agli atti presso il Comune e la Provincia, ognuno per le proprie competenze, per avere copia delle relazioni tecniche di verifica di vulnerabilità sismica, certificato di prevenzione incendi o SCIA come da normativa vigente, e certificati di agibilità come da normativa vigente.

Il Comune di Rieti, in merito alla vulnerabilità sismica, ci ha rimandato ad un elenco regionale dove sono riportati gli esiti delle verifiche tecniche su edifici ad uso scolastico in base all’OPCM 3274/2003. Sulla base degli indicatori di rischio rapportati alle nome tecniche in vigore dal 2008 presenti nel suddetto elenco, si nota che diciassette edifici sono a rischio alto, quattro a rischio medio e dieci a rischio basso. Ciò non significa che le scuole a rischio alto si trovano in imminente pericolo di crollo, ma questo dimostra in ogni caso che si allontanano molto da quelli che sono gli standard antisismici relativi alle nuove norme tecniche e di conseguenza che avranno una risposta non adeguata in termini di sicurezza ad un evento tellurico, quale può accadere nella nostra città. In riferimento alla prevenzione incendi ci è stato risposto che il Comune dai primi anni del 2000 aveva effettuato una programmazione di adeguamento ai fini antincendio, presentando progetti presso il comando dei VV FF, volti ad ottenere il parere preventivo; progetti che dovranno essere ripresentati perché nel frattempo, cambiando la programmazione scolastica con la conseguente necessità di ottenere nuove aule, sono cambiate anche le disposizioni planimetriche degli edifici ed il numero degli alunni. Alla luce della nuova normativa antincendio ci sono edifici che una volta presentata la SCIA sono da considerarsi già agibili, e comunque, sulla base di un decreto legge del 12.09.2013, convertito in legge l’8.11.2013, le disposizioni legislative in materia di prevenzione incendi per l’edilizia scolastica dovranno essere attuate entro il 31.12.2015. Quindi non resta che sperare che anche il fuoco si adegui a questi continui rinvii e rispetti la legge. Ovviamente mancando tutti i requisiti di cui sopra, per nessun edificio di competenza comunale è possibile avere il certificato di agibilità.

La Provincia di Rieti ci ha fornito invece un documento di sintesi comprendente 20 schede, sullo stato degli edifici ad uso scolastico di loro competenza. Dall’analisi di queste schede si è potuto constatare quanto segue: su 6 edifici sono state fatte le verifiche sismiche come nel caso dei fabbricati comunali, risultandone 5 ad alto rischio ed 1 a rischio medio.

Dei 20 fabbricati analizzati solo 2 hanno il Certificato Prevenzione Incendi, solo 3 hanno il certificato di agibilità/abitabilità, mentre 17 hanno il certificato di collaudo statico e 15 la dichiarazione di conformità per l’impianto elettrico. Sulla base degli esiti di tali schede, comunque, la Provincia di Rieti ha fatto richiesta di finanziamento per effettuare dei lavori per gli edifici, interventi che spaziano dal miglioramento sismico in tre casi, alla ristrutturazione, riqualificazione e messa a norma per 9 fabbricati, mentre è in corso la gara di appalto per l’intervento di miglioramento sismico per 1 scuola.

Da quanto sopra riportato emerge un quadro piuttosto desolante delle nostre scuole, dove ogni giorno migliaia di ragazzi si recano per imparare. Sarebbe quindi opportuno e necessario, invece che inseguire nuove e costose opere, che il più delle volte si risolvono in un semplice taglio del nastro, programmare anzitutto interventi tali da rendere sicure le scuole esistenti e fare in modo che i genitori dei ragazzi possano essere certi che i propri figli siano ogni giorno in luoghi sicuri.

Ulteriori approfondimenti inerenti le varie scuole è possibile reperirli presso la nostra sede sita in Rieti, Viale De Juliis nr. 13.

LORO non si arrenderanno mai, NOI ….neppure!

Rieti, 05.10.2014                                  

Amici di Beppe Grillo “Grilli Parlanti di Rieti”

Attivista Ugo Perotti

Pubblicato in Comunicati